Un sonnellino al museo

cronaca - 04/07/2017 23:50 - corriere.it


Il Peabody Essex Museum di Salem, conosciuto come Pem (Massachusetts, Usa) ha assunto la giovane neuroscienziata Tedi Asher per studiare i meccanismi del cervello che si creano quando si guarda un quadro, così da migliorare l’esperienza di visita al museo.

I suoi consigli, come la proposta di riposare tra un’opera e l’altra, nell’intervista di ROBERTA SCORRANESE su «la Lettura» #292 in edicola da domenica 2 a sabato 8...

Continua a leggere
Se non ti interessa l'articolo guarda tra le Notizie Correlate;
Condividi:
 ⇧ Chiudi le notizie correlate