Marta e il sogno di Milano, tra attori e industriali, mondanità e salotti

cronaca - 30/07/2016 12:01 - milano.corriere.it


Marta e il sogno di Milano, tra attori e industriali, mondanità e salotti
Nessuno quanto Marta Vacondio, poi diventata contessa Marzotto, ha incarnato il sogno di Milano come capitale nazionale delle opportunità.

Vi arrivò 15enne, pendolare da Mortara, dove faceva la mondina nelle risaie.

Nel ’46, in quel dopoguerra in cui la città scalpitava affamata di vita, cominciava a lavorare da mannequin per le sorelle Aguzzi e guardava con invidia le «volanti della vecchia guardia», modelle già... Continua a leggere
Se non ti interessa l'articolo guarda tra le Notizie Correlate;
Condividi:
Purtroppo non ci sono altre notizie su questo argomento o su argomenti simili.