Palermo, uccisa figlia di un boss perché voleva divorziare

altro - 23/07/2018 13:57 - notizie.it


Palermo, uccisa figlia di un boss perché voleva divorziare
"Meglio una figlia morta che separata": è questa la motivazione che ha spinto un boss della mafia a uccidere sua figlia Lia Pipitone uccisa perché voleva essere libera.

Etichettata in quanto “figlia di un boss”, lei voleva togliersi di dosso quel marchio.

Ha avuto il coraggio di ribellarsi alla mafia, di diffidare dei cattivi che vogliono dominare con la forza, soggiogando i “nemici”.

Ma si sa che correre... Continua a leggere
Se non ti interessa l'articolo guarda tra le Notizie Correlate;
Condividi:
 ⇧ Chiudi le notizie correlate